Storia e Tradizioni

Quest’area era abitata fin da tempi pre-romanici da varie tribù di ceppo Italiaco e dai Piceni, gente di origine greca che chiamavano Picenum la zona da loro abitata. Conosciuta anticamente come Samnium, nel Medio Evo il nome della zona fu cambiato in Aprutium. Nel XII secolo, l’imperatore Federico 1º cambiò il nome in List...

Storia e Tradizioni

Quest’area era abitata fin da tempi pre-romanici da varie tribù di ceppo Italiaco e dai Piceni, gente di origine greca che chiamavano Picenum la zona da loro abitata. Conosciuta anticamente come Samnium, nel Medio Evo il nome della zona fu cambiato in Aprutium. Nel XII secolo, l’imperatore Federico 1º cambiò il nome in Listitieratu Aprutii e la regione divenne parte del Regno dell’Italia del Sud. L’Aquila, l’attuale capoluogo della regione, fu probabilmente fondata nel 1254 in seguito a una rivolta popolare contro l’imperatore iniziata nella zona occidentale della regione. Il Regno dell’Italia del Sud fu dapprima dominato dalla Spagna,poi dall’Austria ed infine, nel 1735, divenne proprietà dei Borboni. Quando Napoleone assunse il potere in Francia, nominò suo cognato Joachim Murat re dell’Italia del Sud. Il poeta locale Gabriele Rossetti, nativo di Vasto, fu nominato Segretario della Pubblica Educazione nel governo di Murat. In seguito Rossetti visse in esilio a Londra dove suo figlio, Dante Gabriele Rossetti divenne noto come pittore e fu fra i fondatori del movimento pittorico dei pre-Raffaeliti. Nel 1860, in seguito alle campagne vittoriose di Garibaldi e l’unione dell’Italia in un unico regno, l’Abruzzo e il Molise furono riuniti in una singola regione col nome di Abruzzo e Molise. É solamente nel 1963 che le due regioni sono divenute due entità amministrative separate. Solo in tempi relativamente recenti la creazione di impianti industriali e lo sviluppo dell’industria turistica, specialmente nelle zone di montagna, hanno realizzato una forma di guadagno alternativo alla limitata produzione agricola. A causa dell’economia povera e della mancanza di prospettive di sviluppo locali, la regione ha visto un costante flusso dei suoi abitanti verso l’esterno durante tutta la sua storia moderna e principalmente nel corso del XX secolo. I Vini In Molise si producono tre vini DOC: il Biferno, il Molise ed il Pentro. Il Biferno DOC, che viene vinificato in nero, bianco e rosato, è prodotto nei dintorni di Campobasso. Il Pentro DOC, che viene vinificato ugualmente in nero, bianco e rosato, è prodotto nella zona di Isernia. Il Molise DOC è disponibile sia nero che bianco e viene prodotto in tutta la regione.

Più

Molise  Ci sono 2 prodotti.

rating 0 recensione
Il vitigno Tintilia è quasi conosciuto esclusivamente nel Molise. Sembra che il suo nome derivi da "tinta", cioè dalla intensa colorazione dei suoi mosti, che assumono toni violacei, quasi neri...
In Stock
17,60 €
rating 0 recensione
Il vitigno Tintilia è quasi conosciuto esclusivamente nel Molise. Sembra che il suo nome derivi da "tinta", cioè dalla intensa colorazione dei suoi mosti, che assumono toni violacei, quasi neri...
In Stock
34,80 €
Mostrando 1 - 2 di 2 articoli